fbpx

RIMOZIONE TATUAGGI IN ESTATE

RIMOZIONE TATUAGGI IN ESTATE

È possibile rimuovere tatuaggi in estate? Questa è la domanda più frequente che incuriosisce i nostri pazienti. Scopriamo insieme quando e se è possibile.
Nella vita “mai dire mai”. Si fa sempre in tempo a cambiare idea, quasi in tutto: anche nel caso di un tatuaggio. Ma ciò di cui ci interroghiamo è:

È possibile rimuovere un tatuaggio ed esporsi al sole? La risposta è assolutamente NO!

È fondamentale non esporre al sole la porzione di pelle in cui il tatuaggio è stato rimosso e applicare invece uno stick ad altissima protezione solare o utilizzare un bendaggio.
A seconda della tecnica utilizzata per la rimozione del tatuaggio, l’esposizione al sole potrebbe infatti indurre reazioni infiammatorie, croste e in alcuni casi iperpigmentazione post infiammatoria, cioè macchie dove prima c’era il tatuaggio.
Per evitarlo, è opportuno quindi applicare una crema antinfiammatoria in modo da ridurre al minimo i rischi di ritrovarsi con delle macchie sulla pelle al posto del tattoo. Prima di decidere di rimuovere un tatuaggio, anche se quel segno sulla pelle può dare ricordi tristi come la fine di un amore importante e quindi si vorrebbe cancellarlo nel più breve tempo possibile, è opportuno scegliere con cura a chi rivolgersi anche per evitare rischi.
La rimozione di un tatuaggio non rappresenta un rischio particolare per la salute. Il laser infatti agisce sulla pelle frammentando il pigmento del tatuaggio e favorendo così la successiva rimozione dei frammenti da parte dei macrofagi, ovvero le cellule spazzino del nostro sistema immunitario. Pertanto, almeno in teoria, la rimozione di un tatuaggio non rappresenta un rischio sistemico.

L’eliminazione del tatuaggio non è del tutto indolore,

ma oggi esistono laser con raffreddamento che anestetizzano la parte interessata dal disegno, permettendo una migliore tollerabilità durante le sedute. Esistono soggetti che non possono essere sottoposti a un trattamento del genere come le donne in gravidanza, le persone che stanno eseguendo terapie con farmaci anticoagulanti, le persone con sensibilità alla luce e con pelle estremamente sensibile, che hanno infezioni cutanee o un tumore alla pelle o che possiedono un fototipo di pelle scuro o olivastro. Nell’ultimo caso l’azione del laser potrebbe causare un’iperpigmentazione della pelle. Sarà lo specialista a valutare se consigliare la terapia per la rimozione tatuaggio in base al soggetto in questione.
Infine, il periodo maggiormente consigliato dai nostri specialisti per eseguire la rimozione di un tatuaggio è quello autunnale/invernale.
EB Medical offre questo servizio grazie alla tecnologia del macchinario IDRA, in grado di rimuovere tatuaggi nei casi in cui l’inchiostro è superficiale. Questa tecnologia è abile anche nel trattamento di smagliature, rughe periorali, asportazione macchie e molto altro ancora. Prenota la tua consulenza con gli esperti EB Medical.

2019-05-29T08:17:03+00:00