fbpx

CRIOTERAPIA: SI O NO?

CRIOTERAPIA: SI O NO?

 

Per crioterapia si intende un tipo di terapia fisica mediante il freddo: con la diminuzione della temperatura cutanea e dei tessuti sottostanti così indotta, si ottiene, attraverso un potente effetto analgesico ed antinfiammatorio, un’anestesia temporanea della parte sottoposta al trattamento.
La bassa temperatura e la velocità con la quale essa si instaura dipende da diversi fattori: il metodo usato, la temperatura di partenza, il tempo di permanenza sulla pelle, lo spessore del grasso sottocutaneo.

Come si svolge questa terapia?

La tecnologia presenta l’inserimento di una sonda criogenica in grado di abbassare la temperatura sino a -10° in soli 12 secondi. Si otterrà, attraverso l’alternanza delle sonde, uno shock termico controllato, che favorisce l’ossigenazione naturale e i sistemi di smaltimento dei radicali liberi, sintetizzando nuove classi di proteine.
Maggiore è il tempo di applicazione più in profondità esso agisce. Nel muscolo la temperatura può essere ridotta fino a quattro centimetri in profondità, in quanto il muscolo è un tessuto che contiene acqua e pertanto diventa un eccellente conduttore di freddo, al contrario del grasso che è idrofobo.

Il “segreto” dei benefici della crioterapia risiede proprio nello shock termico.

Quest’ultimo è in grado di stimolare il nostro organismo con effetti incredibilmente positivi sulla nostra salute.
Attualmente sono diversi i tipi di crioterapia disponibili per trattare i più diversi disturbi, da quelli prettamente estetici, fino ai disturbi ossei e muscolari citati prima.
È importante ricordare che l’utilizzo di qualsivoglia tecnica crioterapica deve essere effettuata solo ed esclusivamente da personale medico specializzato che opera in strutture qualificate.

L’innovazione in campo estetico ha il volto di EBmedical e si chiama Airone: un trattamento sicuro ed efficiente senza causare nessun danno all’organismo.

2019-05-10T10:34:28+00:00