fbpx

Trichiasi, quando un semplice fastidio diventa patologia

Trichiasi, quando un semplice fastidio diventa patologia

crioterapia estetica viso

Trichiasi: sintomi e cause

La trichiasi, come altre patologie delle ciglia (distichiasi, ciglia aberranti) si manifesta dai 4-6 anni in poi, dopo l’irrobustirsi delle ciglia, ed è una malattia che può portare a svariati problemi come:

  • formazioni ulcerose
  • cheratiti
  • mal posizione palpebrale
  • abrasioni o cicatrici corneali

Le ciglia risultano ritorte verso l’interno, venendo a contatto con la superficie del bulbo oculare.

Questo processo può avvenire tramite flogosi o per infezione batterica che induce a un’alterazione della struttura palpebrale e dei bulbi piliferi con conseguente mal posizionamento delle ciglia.

I principali disturbi associati a questa patologia sono:

  • lacrimazione
  • secrezione mucosa
  • arrossamenti
  • sensazione di corpi estranei nell’occhio
  • bruciore e dolore oculare

Le cause della trichiasi, che viene diagnosticata tramite visita oculistica, sono svariate; si può contrarre da una semplice infezione o infiammazione dell’occhio, da malattie autoimmuni, da ustioni chimiche, da difetti congeniti o addirittura da esiti post traumatici o di interventi chirurgici.

Come curare la trichiasi

Le terapie ad oggi conosciute sono molteplici, sia mediche che chirurgiche.

Quelle mediche, come l’uso di lenti a contatto terapeutiche, lubrificanti in gocce o l’applicazione di creme, hanno il solo scopo di ridurre i sintomi precedentemente elencati, tendendo ad alleviare il problema in maniera temporanea.

Le terapie chirurgiche, invece, mirano a risolvere il problema in modo permanente. Le principali tecniche utilizzate sono la “demolizione” e il “riposizionamento” delle ciglia o dei follicoli, che possono essere utilizzate anche in maniera combinata per ottenere il miglior risultato possibile. Proprio il “riposizionamento” risulta essere efficace non solo per la malposizione della palpebra (entropion), ma anche per la trichiasi stessa.

Gli altri trattamenti chirurgici di rimozione dei follicoli, come la crioterapia o l’elettrolisi, sono invece metodi che eliminano la ricrescita delle ciglia. In particolare l’elettrolisi, estremamente efficace e rapida, prevede l’elettrocoagulazione del follicolo pilifero mediante un piccolo elettrodo filiforme che generalmente non comporta complicazioni di tipo cicatriziale.

Nel caso in cui le ciglia in trichiasi siano poche, è possibile eliminarle con sedute multiple di elettrocoagulazione. Il medico può anche suggerire la programmazione di trattamenti definitivi di elettrolisi delle ciglia. Questi consistono in almeno sei sedute a cadenza mensile.

Se pensi di soffrire di questa patologia e vuoi ricevere un consulto medico specialistico gratuito, contattaci subito.

2019-01-16T10:45:37+00:00