fbpx

Cause e rimedi della parodontite

Cause e rimedi della parodontite

La parodontite è un’infiammazione dagli effetti devastanti sulla salute e, soprattutto, sulla stabilità dei denti, che danneggia in modo irreparabile il sorriso.

Cos’è?

La parodontite o piorrea è un’infiammazione a carico dei tessuti parodontali che, progressivamente, causa la perdita dell’attacco dei denti: nello specifico, si tratta di una malattia dentale a patogenesi infiammatoria e ad eziologia batterica.

Come in una vera e propria spirale negativa, si osserva, inizialmente, la formazione di tasche parodontali o gengivali, che provocano la mobilità eccessiva dei denti, il sanguinamento delle gengive e, infine, la perdita di uno più denti. Le gengive perdono la loro funzione, i denti la loro presa e, come se non bastasse, anche il tessuto osseo di supporto si distrugge gradualmente.

I sintomi

I sintomi della parodontite o piorrea non sono classificabili davvero come tali: le avvisaglie più evidenti, come dolore e fastidi durante la masticazione, si manifestano quando il “danno” è già fatto, ovvero quando le tasche gengivali sono già presenti. Della sintomatologia, fanno parte:

  • Dolore alle gengive;
  • Fastidi durante la masticazione;
  • Aumento della mobilità dentale;
  • Gengive ritirate;
  • Alitosi;
  • Alterazione del sapore in bocca;
  • Gengive sanguinanti;
  • Gengive gonfie;
  • Arrossamento delle gengive;
  • Gengivite;
  • Comparsa di spazi interdentali;
  • Ascessi locali;
  • Denti che cadono, nei casi più gravi.

Negli stati iniziali, la piorrea è, generalmente, asintomatica, ma l’aumento della mobilità dentale rappresenta uno dei primi sintomi della presenza del disturbo che, se non trattato, progredisce fino alla caduta dei denti.

I fattori di rischio

  • Una patologia dentale che non lascia scampo, ma che può essere contrastata in anticipo con la prevenzione, soprattutto conoscendone i principali fattori di rischio. Vediamone alcuni:
  • Il fumo è l’indiziato principale, in quanto ogni boccata di sigaretta mette in pericolo la salute di denti e gengive e ne compromette la salute, rendendoli più deboli e vulnerabili.
  • La scarsa igiene orale – caratterizzata dall’utilizzo non meticoloso e raro di spazzolino, dentifricio e filo interdentale – non aiuta.
  • Alcune malattie croniche – come il diabete – se non trattate adeguatamente, possono aumentare il rischio, così come particolari sbalzi ormonali, durante periodi della vita come la pubertà, la gravidanza e la menopausa.
  • L’indebolimento del sistema immunitario, causato anche dallo stress, altera la capacità dell’organismo di combattere la proliferazione dei batteri.

La diagnosi

Alla comparsa di segni e sintomatologia, è consigliabile rivolgersi, immediatamente, al proprio dentista, in modo tale che – tramite gli esami e le analisi del caso – possa stabilire la diagnosi e la giusta terapia.

Oltre alla visita dentistica e allo studio dei sintomi, potrebbe essere necessario effettuare ulteriori test di approfondimento – come delle radiografie dentali – così da escludere o confermare la presenza di altre malattie sottostanti.

La cura

La parodontite non va trascurata. Come curarla? Dipende tutto dalla tempestività della diagnosi: la cura varia in base allo stadio raggiunto dalla malattia e all’entità dei danni riportati.

In caso di diagnosi precoce, è possibile ottenere buoni risultati con l’igiene orale accurata da parte dello specialista, arrestando la progressione della malattia.

Se la malattia è avanzata, ma non troppo, si può ancora scegliere un approccio conservativo: in presenza delle tasche gengivali, lo specialista può procedere prima ad un’igiene accurata per rimuovere il tartaro e la placca dai denti e sotto le gengive, poi alla levigatura radicolare in profondità, abbinata alla somministrazione di alcuni farmaci antibiotici, antinfiammatori e corticosteroidi. La situazione deve essere monitorata spesso, con controlli periodici e regolari.

A scegliere la terapia necessaria, dovrà essere esclusivamente il medico che ne stabilirà la tipologia e la durata.

 

www.tantasalute.it
2018-03-28T06:23:51+00:00