fbpx

Cosa succede corpo viene sottoposto uno sbalzo temperatura improvvisa

Cosa succede corpo viene sottoposto uno sbalzo temperatura improvvisa

Cosa succede quando il corpo viene riceve a uno sbalzo di temperatura?

La bassa funzionalità o le lacune di un organo vengono presto colmate richiamando tutte le componenti necessarie per avviare il processo di guarigione. Anche laddove alcune carenze non fossero state percepite come critiche dall’organismo in condizioni normali, quando il corpo è sottoposto al nuovo stato percepito come pericoloso i meccanismi di autodifesa attivati vanno a individuare tutte le carenze di qualsiasi entità.

Tutti gli eventuali problemi che colpivano gli organi interni vengono quindi ridotti o addirittura eliminati grazie agli effetti del potente flusso sanguigno arricchito. E’ noto a tutti il normale ciclo vitale di una cellula. Esse dopo la loro morte vengono rimosse per mezzo del circuito linfatico e sostituite con cellule nuove. Il freddo intenso contribuisce efficacemente ed in maniera molto più veloce alla loro eliminazione.

Cosa succede quando il corpo percepisce il rialzamento della temperatura?

Dopo 2,5-3 minuti, quando il paziente ritorna alla temperatura ambientale, i ricettori della pelle, rilevano l’innalzamento termico inviando al cervello il nuovo messaggio. A questo punto si attiva un immediata e possente vasodilatazione che veicola il sangue in tutte le parti del corpo. Vasi sanguigni, muscoli e tessuti si dilatano in un processo opposto alla contrazione avvenuta all’inizio del trattamento quando la temperatura della pelle era di -1°C.

Nota bene: i vasi sanguigni, in questa fase si dilatano 4 volte di più il loro volume normale proprio per facilitare una più veloce irrorazione periferica.

Grazie all’aumento temporaneo della pressione sanguigna provocato dal freddo, il sangue lascia il circolo interno per tornare ai tessuti periferici da dove era defluito quando il corpo si trovava a temperature di “allerta”. I tessuti periferici traggono quindi gli stessi benefici di cui hanno goduto gli organi interni. Il processo benefico continua per altre 6-8 ore.

Per riassumere, si può dire che il sangue arricchito crea le condizioni favorevoli per il benessere del nostro corpo, stimola la rigenerazione degli organi interni, favorisce l’espulsione delle tossine, promuove il processo di rinnovamento cellulare e accelera la sostituzione delle cellule danneggiate che vengono più facilmente eliminate dai tessuti periferici.

In poche parole il corpo ringiovanisce e si rinnova a livello cellulare.

Se la cellulite è generata da una cattiva irrorazione periferica e da mancanza di ossigenazione e da efficienti scambi cellulari è facile pensare come questa naturale reazione dell’organismo a creare una vasodilatazione così possente possa produrre effetti straordinari sulla lotta di un inestetismo odiato dalle donne come quello della cellulite.

Sebbene i processi descritti prendano avvio da una breve esposizione della pelle a temperature estremamente basse, è bene ricordare che il tessuto non subisce alcun reale congelamento durante il trattamento.

2018-03-07T11:53:57+00:00