fbpx

Come detossinarsi dopo le feste natalizie

Come detossinarsi dopo le feste natalizie

Le feste sono appena finite ma tutte le tossine che abbiamo ingerito rimangono nel nostro corpo rendendoci più deboli, appesantiti e con meno energia. Per questo in questo articolo parliamo dell ‘importanza di un regime alimentare detox, una dieta per purificare il nostro organismo.

Per sentirsi bene, essere in salute e ritrovare l’energia vitale fisica e mentale che ci permette di affrontare la vita, è di fondamentale importanza disintossicare e mantenere pulito il nostro organismo eliminando le scorie in eccesso . Cosa favorisce l’accumulo di tossine ? I cibi che producono maggiori scorie nel nostro corpo sono gli zuccheri raffinati, l’eccesso di carboidrati (specialmente le farine bianche), i cibi industrializzati e le carni da allevamenti non biologici, la vita sedentaria e lo stress aumentano le infiammazioni, indeboliscono il nostro sistema immunitario e favoriscono l’accumulo di grasso. Le tossine accumulate nei tessuti favoriscono la ritenzione di liquidi che ovviamente incidono sul peso e danno la sensazione di gonfiore o di mancanza di energia.

Disintossicarsi significa quindi liberarsi velocemente di gran parte di queste tossine. Ma perché è così importante farlo? Ecco i danni delle tossine nel nostro organismo:

1) Indeboliscono le cellule e interferiscono con i loro segnali chimici, rallentando moltissimi processi fisiologici.

2) Sovraccaricano di lavoro alcuni organi, dalla cui efficienza dipende gran parte della nostra salute (in particolare fegato, intestino e reni).

3) Alla lunga portano alla formazione di patologie, anche gravi, per le quali difficilmente si può risalire alla causa.

I vantaggi della disintossicazione:

1) Rallentamento del processo di invecchiamento. L’invecchiamento è il processo naturale per cui ad ogni generazione di cellule, le nuove saranno meno performanti delle vecchie. Disintossicarsi significa proprio migliorare la salute cellulare rallentando questo processo.

2) Maggiore lucidità mentale. I metalli pesanti e altre tossine possono interferire con la comunicazione tra le cellule: questo lo percepiamo quotidianamente con stanchezza mentale, confusione, difficoltà di concentrazione ecc. La depurazione aiuta a eliminare alla radice la causa di questi problemi.

3) Migliore aspetto fisico. L’aspetto di pelle, unghie e capelli è influenzato dalla quantità di scorie acide che l’organismo sta cercando di eliminare attraverso la pelle (ne parlo tra poche righe). La disintossicazione permette quindi di migliorarne l’aspetto esterno “da dentro”.

Come e perché disintossicarsi

Gli organi deputati alla depurazione dell’organismo sono continuamente impegnati nell’allontanare le tossine, tanto che la disintossicazione è di fatto uno dei processi più dispendiosi in assoluto.

Ma nonostante questo, gli organi emuntori non sono sempre in grado di sostenere questo superlavoro. Ti basti pensare a quanto la situazione sia cambiata negli ultimi decenni a livello di:

Alimentazione – Nella dieta moderna è ormai comune l’abuso di zuccheri, oli vegetali, grassi trans, e l’assunzione di coloranti, conservanti, metalli pesanti ecc.

Ambiente – Stress, inquinamento dell’aria, abuso di farmaci contribuiscono a generare altre tossine.

Per questi motivi, dedicare del tempo alla disintossicazione ti aiuta a “resettare” e ridare energia ad un organismo appesantito e stressato.

I 5 Step per prepararsi alla disintossicazione

Il primo step è l’eliminazione dei latticini. Elimina lattosio e caseina.

Moltissime persone nel mondo sono intolleranti al lattosio senza saperlo. Si pensa che in Italia questo numero superi il 50% degli abitanti.

Step2 – Elimina glutine: La celiachia è una forte intolleranza verso il glutine che provoca danni alla barriera intestinale da parte del nostro sistema immunitario, che letteralmente attacca il glutine come fosse un invasore esterno. Esistono vari gradi di intolleranza al glutine. Anche se non sei celiaco, esistono possibilità che questa proteina venga attaccata dal sistema immunitario in quanto “non riconosciuta”.

Step3 – Elimina carne e pesce d’allevamento intensivo per via del loro contenuto di tossine. Infatti gli animali vengono allevati in pessime condizioni e di conseguenza sono continuamente soggetti a malattie, le quali vengono contrastate con l’uso massiccio di antibiotici.

Step4 – Elimina caffeina, teina, bevande zuccherate, alcol, dolcificanti.

Gli effetti della caffeina variano da persona a persona, e anche qui eliminarla temporaneamente può essere una buona mossa per valutarne i benefici

Per quanto riguarda l’alcol, anche qui minime quantità come un bicchiere di vino di buona qualità al giorno possono essere accettate senza problemi. Invece, NO alla birra, ricca di glutine.

Step5 – Gli antiossidanti e nutrienti utili (glutatione)

Finiti finalmente i cibi da eliminare, con il quinto step vado a mostrarti i 7 nutrienti più importanti di cui fare scorta per una disintossicazione efficace.

Questi minerali e vitamine sono essenziali per attivare gli enzimi che agiscono nei processi di depurazione all’interno degli organi emuntori:

Magnesio – Puoi assumere buone quantità di magnesio anche senza ricorrere agli integratori grazie alle mandorle e alla frutta secca in generale, al cacao, al grano saraceno, ai fagioli neri messicani e alle verdure verde scuro. Tra l’altro tutti cibi altamente antiossidanti e straconsigliati in questa dieta.

Zinco – Lo trovi nel sesamo, nel cacao, nelle lenticchie, nel pollo di campagna

Zolfo – Puoi trovare questo potente antiossidante soprattutto in aglio e cipolla, ma anche nei legumi.

Vitamina C – I cibi più ricchi di vitamina C sono i peperoni, la rucola, gli spinaci crudi, i ribes, gli agrumi, i kiwi.

Vitamina B6 – Non avrai problemi a fare il pieno di questa vitamina consumando legumi e vegetali a foglia verde scuro.

Vitamina B12 – La vitamina B12 è presente solo negli alimenti di origine animale: uova, latticini, carne, pesce

Glutatione – Il glutatione è uno degli antiossidanti più potenti che agiscono nel nostro organismo.

Ci aiuta nell’eliminazione dei radicali liberi come nella depurazione dai metalli pesanti. Si trova soprattutto nelle crucifere e nelle noci.

2018-01-05T14:33:41+00:00