fbpx

La congiungitive  cause e soluzioni

La congiungitive  cause e soluzioni

La Congiuntiva è la membrana dell’occhio, che copre non solo il bianco degli occhi, ma anche in parte palpebra.

La Congiuntivite quindi è un infiammazione di questa membrana. Sono diverse le ragioni che possono provocare questo fastidioso rossore accompagnato spesso anche da prurito:

1) i batteri (clamidia, Pseudomonas aeruginosa, stafilococco, gonococchi, streptococchi).

2) virus (adenovirus, virus dell’influenza, virus herpes).

3) diversi tipi di funghi (Candida, attinomiceti, Aspergillus).

4) allergeni da contatto negli occhi, come le lenti a contatto, le sostanze contenute nell’aria, prodotti farmaceutici.

5) relativi processi patologici che interferiscono con il normale metabolismo delle cellule che rivestono le membrane congiuntivale.

I Sintomi della congiuntivite negli adulti può essere molto varia. Essi sono determinati dallo sviluppo della risposta infiammatoria che si manifesta con le seguenti caratteristiche:

  • Arrossamento del bulbo oculare;
  • Edema palpebrale;
  • Dolore;
  • Sensazione di sabbia o sensazione di bruciore agli occhi;
  • Scarico anomalo dalla cavità congiuntivale, spesso carattere purulenta;
  • Aumentata suscettibilità della luce;
  • Lacrimazione;
  • Visione offuscata dovuta al rigonfiamento delle membrane congiuntivale;

Cosa si deve fare se si pensa di avere la congiuntivite

Sono due gli esami utili da effettuare in caso di congiuntivite. Per prima è  La definizione dei batteri causali per valutare la loro sensibilità agli antibiotici (esame batteriologico). È particolarmente utile nei casi in cui gli antibiotici somministrati ripetutamente, ma non è stato raggiunto risultato terapeutico.

3) Immunogramma per diagnosticare processo un allergico. Utile per identificare l’allergene che ha portato allo sviluppo della malattia.

In generale si individua un collirio specifico a seconda del tipo di congiuntivite.

Inoltre si consiglia anche l  ‘uso  di lacrime artificiali per alleviare i sintomi di secchezza del bulbo oculare, che più spesso si sviluppano in congiuntiviti distrofici e, nel caso di decorso cronico del processo infiammatorio.

In caso di congiuntivite allergica si  richiede un approccio diverso al trattamento. Il trattamento antistaminici e farmaci anti-infiammatori non steroidei. La durata di utilizzo non dovrebbe superare i 7 giorni.

Quindi l ‘importante è rivolgervi al vostro oculista. In modo da bloccare per tempo la Congiuntivite e risolvere in modo veloce il problema.

 

2017-09-28T09:09:13+00:00